Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Consolato d’Italia a Osaka ricorda Giornata della Memoria

IMG-20240130-WA0001

In occasione della Giornata della Memoria, il Consolato generale d’Italia a Osaka ha organizzato la Conferenza: L’arte e il gioco per non dimenticare” a cura del curatore e critico d’arte Ermanno Tedeschi seguito da un concerto di Mauro Iurato (violino) e Pablo Escande (piano) che hanno eseguito un programma di compositori ebraici, Mendelssohn, Sinigaglia e Williams, scelto per attinenza ai temi della Shoah.
Nel suo intervento Tedeschi ha raccontato lo stretto legame tra gioco, arte e memoria, e ha ricordato al riguardo la mostra “Giocare a regola d’arte”, ospitata dall’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo nel luglio del 2023.

In occasione dell’evento è stato proiettato il video relativo alla mostra di Tokyo che conteneva anche foto e video di alcuni reperti archeologici e giocattoli antichi provenienti dal Museo Nazionale Archeologico di Napoli e dei filmati relativi al gioco negli anni ’30 dell’Istituto Luce, il più grande e il più antico archivio storico cinematografico in Italia nato nel 1924, che conserva migliaia di cinegiornali, documentari e film che raccontano la storia dell’Italia dagli anni Venti a oggi: un archivio inestimabile, una memoria preziosa diventata patrimonio mondiale dell’Unesco.
Il Console generale d’Italia a Osaka, Marco Prencipe, intervenuto in apertura, ha ribadito l’importanza di impegnarsi a mantenere viva la memoria dell’Olocausto, ricordando come con la legge 211, dal 2000, ogni 27 gennaio si commemora in Italia il “Giorno della memoria” della Shoah.

Prencipe ha tenuto a citare quanto dichiarato dal Presidente Mattarella “Auschwitz – racchiude in sé i termini di un tragico paradosso. Si tratta, infatti, della costruzione più disumana mai concepita dall’uomo. Uomini contro l’umanità”.

Clicca qui per vedere la fonte